Trova il giusto consolidamento debiti su Moneezy!

Hai prestiti con diversi istituti di credito e vorresti unificarli? Quindi considera di consolidarli. Confronta le tue opzioni di consolidamento del debito in modo da avere il controllo sui tuoi debiti!

video preview image video preview image
Scegli l’importo
Scegli la scadenza

Vorrei prendere in prestito qualsiasi importo per un periodo di X mesi

Abbiamo trovato per te 3 prestiti
Rimuovi filtri

Abbiamo trovato per te 3 prestiti

Importo del prestito

0 - 0 €

Durata dell prestito

Conto Deposito

Categoria

Prestito online

Min. Età

18 anni

Importo richiesto: 1.000€ rimborsabili in 1 anno. TAN: 0%. Importo totale del credito: 1.000€. TAEG massimo: 0%.

Importo del prestito

1.000 - 60.000 €

Durata dell prestito

12 - 120 mesi

Categoria

Prestito personali

Min. Età

18 anni

Importo richiesto: 25.000€ rimborsabili in 120 mesi. TAN: 3.75%. Importo totale del credito: 33.932,40€. TAEG massimo: 8.2%.

Importo del prestito

1.000 - 50.000 €

Durata dell prestito

6 - 84 mesi

Categoria

Prestito online

Min. Età

18 anni

Importo richiesto: 2.000€ rimborsabili in 12 mesi. TAN: 16.43%. Importo totale del credito: 2.330€. TAEG massimo: 16.43%.

Consolidamento debiti, come funziona?

Our articles image
In questo articolo

  • Consolidamento debiti, come funziona?
  • Tutto sul mondo del consolidamento dei debiti
  • Differenze tra prestiti normali e consolidamenti

Se si dispone di un elenco di carte di credito con saldi elevati, o debiti creditizi di altro genere in corso, il consolidamento del debito può offrire l'opportunità di combinare i debiti in un semplice pagamento mensile. Un prestito di consolidamento del debito è un nuovo prestito utilizzato per ripagare vecchi prestiti, siano finalizzati, personali, o in generale qualsiasi tipo di prestito. Fare domanda per qualsiasi nuovo prestito incide sul credito, quindi è necessario scegliere i istituti di credito che offrono le migliori condizioni prima di iniziare a ridurre al minimo l'impatto sulla tua storia creditizia.

Ricordati però, ogni qual volta ti ritrovassi a dover leggere informazioni finanziarie, presta sempre attenzione a dove tu le stia leggendo, assicurati che i siti siano affidabili. Insomma stai pur sempre parlando delle tue finanze, quindi un approfondimento non fa mai male.

Tutto sul mondo del consolidamento dei debiti

L’idea che ruota dietro al consolidamento dei debiti è molto semplice, riunire tutti i prestiti contratti con diversi istituti di credito ed estinguerli, dopo di che avviene la creazione di un unico prestito che appunto consoliderà la propria situazione finanziaria. Con un unico prestito sarà più facile gestire il rimborso dei propri crediti. Inoltre meno prestiti, significa meno carte, meno problemi, più controllo.

Differenze tra prestiti normali e consolidamenti

Un prestito normale viene impiegato esclusivamente per comprare un oggetto in particolare, quindi trattasi di un prestito finalizzato; a volte è necessario un prestito per finanziare qualcosa non specificata nella domanda di prestito, in questo caso trattasi di prestito personale. Per contro, un consolidamento è utilizzato esclusivamente per ripagare uno o più debiti contratti con istituti di credito, e questo uso è specificamente indicato nella richiesta. Insomma i prestiti si differenziano e non sono tutti uguali.

Del resto, i prestiti normali e i consolidamenti non si differenziano in molto, insomma alla base c’è sempre la stessa richiesta, ovvero liquidità, indipendentemente dal fatto che questa sia usata per comprare beni o per consolidare dei debiti. È vero, potrebbero cambiare alcuni parametri, ma la procedura è identica, preparazione dei documenti, inoltro della richiesta e accettazione incluse.

Chi può richiedere un consolidamento?

In genere non ci sono particolari requisiti da soddisfare. Ecco però alcuni dei requisiti indispensabili per qualsiasi operazione finanziaria.

  • Avere un’età compresa tra i 18 e i 75 anni.
  • Essere in possesso di un contratto di lavoro a tempo indeterminato, di una pensione o comunque di una stabile fonte di reddito. O in alternativa un garante che possa appunto garantire il consolidamento.
  • Essere in possesso della documentazione relativa agli altri prestiti contratti.
  • Non essere iscritti nella lista dei cattivi pagatori.

Ma quanto costa?

Quando si chiede un consolidamento, bisogna prendere in considerazione le seguenti spese:

  • TAN e TAEG, le principali voci sia che si scelga un prestito che appunto un consolidamento, il TAN indica il tasso di interesse applicato dall’istituto creditizio, mentre il TAEG sta ad indicare il costo totale del consolidamento, incluse le spese accessorie ed eventuali assicurazioni.
  • Spese accessorie, includono tutti i costi di apertura e chiusura della linea di credito ed eventuali perizie o

Ecco un pratico esempio

Mettiamo caso che ci siano 2 prestiti in atto con tre istituti di credito, il totale delle rate è di 420 euro, una cifra sicuramente molto alta. Tramite il consolidamento debiti si arriverebbe ad una quota di 248 euro mensile, ricevendo una liquidità pari a 15000 euro, che in questo caso estinguerebbe i 3 prestiti con gli altrettanti istituti di credito.

Accorgimenti

  • Ricorda che la richiesta può essere presentata online, allegando i documenti necessari.
  • Ricorda pure che non tutti i prestiti possono essere consolidati, ogni istituto di credito ha le sue politiche in tema di prestiti e consolidamenti. Quindi presta sempre attenzione alle condizioni offerte dall’istituto di credito, non tutte potrebbero fare al caso tuo.

Precauzioni fondamentali

Ogni volta confronti consolidamenti di prestiti:

  • Prima di approfondire i prestiti per consolidamenti, assicurati di avere una panoramica completa su come funzionano veramente i prestiti e di conseguenza la finanza in generale. Argomenti come TAN, TAEG, garanzie devono suonarti familiari, solo così potrai compiere le migliori scelte.
  • Assicurati che i costi siano sostenibili, valuta attentamente le tue disponibilità finanziarie. Controlla i tassi di interesse applicati al consolidamento, a volte sono veramente troppo alti ed insostenibili.
  • Controlla attentamente il contratto, o la proposta iniziale, potrebbe nascondere spese extra o comunque condizioni svantaggiose per te.
  • Scegli un istituto di credito serio, che abbia delle condizioni chiare senza particolari clausole che potrebbero esserti d’intralcio nel consolidamento dei tuoi prestiti. Insomma valuta attentamente tutta la proposta. E mi raccomando niente scelte avventate quando si parla di soldi, dei tuoi soldi.
  • Scegli attentamente il prestito migliore per consolidare le tue finanze; come farlo? Basta usare Moneezy, con cui puoi facilmente confrontare le varie offerte, per trovare quella che fa al caso tuo. Anche perché fare del tutto da soli è quasi impossibile, in quanto ci sono talmente tante informazioni da controllare che si passerebbero giorni solo per trovare tutti i prestiti disponibili. Insomma Moneezy non solo ti facilita la ricerca, ma ti propone direttamente la migliore proposta, in base alle tue esigenze. Cosa chiedere di più?

Svantaggi

Il massimo che puoi richiedere tramite un prestito per consolidare i tuoi crediti è di 30.000 euro, quindi valuta bene le tue necessità prima di fare il passo successivo.

Insomma, come avrai potuto capire ci sono vantaggi e svantaggi, per questo devi valutare attentamente qualsiasi dettaglio prima di procedere. Il consolidamento può essere un ottimo modo per mettere ordine nelle tue finanze, facendoti risparmiare tempo e denaro, però appunto devi essere sicuro che esso possa esserti davvero d’aiuto. E questo lo puoi fare solo se hai un’ottima conoscenza delle basi della finanza.

Con Moneezy puoi facilmente confrontare i prestiti, gli istituti di credito e avere sempre disponibile la migliore offerta. Basterà inserire alcuni parametri come l’importo desiderato e la scadenza e Moneezy ti proporrà una serie di prestiti, in ordine di convenienza.


Come confrontare i finanziamenti online?

Our articles image
Lo sapevi che…

In Italia negli ultimi due anni la domanda di prestiti online è aumentata del 26 %. Fonte: Banca d’Italia.