Trova Cessione del Quinto con Moneezy!

Il processo di comparazione della Cessione del Quinto è facile, veloce e disponibile in qualsiasi momento. Lascia che ti aiutiamo a trovare il prestito giusto!

video preview image video preview image
Scegli l’importo
Scegli la scadenza

Vorrei prendere in prestito qualsiasi importo per un periodo di X mesi

Abbiamo trovato per te 3 prestiti
Rimuovi filtri

Abbiamo trovato per te 3 prestiti

Importo del prestito

1.000 - 60.000 €

Durata dell prestito

12 - 120 mesi

Categoria

Prestito personali

Min. Età

18 anni

Importo richiesto: 25.000€ rimborsabili in 120 mesi. TAN: 3.75%. Importo totale del credito: 33.932,40€. TAEG massimo: 8.20%.

Importo del prestito

0 - 0 €

Durata dell prestito

Conto Deposito

Categoria

Prestito online

Min. Età

18 anni

Importo richiesto: 1.000€ rimborsabili in 1 anno. TAN: 0.00%. Importo totale del credito: 1.000€. TAEG massimo: 0.00%.

Importo del prestito

1.000 - 50.000 €

Durata dell prestito

6 - 84 mesi

Categoria

Prestito online

Min. Età

18 anni

Importo richiesto: 2.000€ rimborsabili in 12 mesi. TAN: 16.43%. Importo totale del credito: 2.330€. TAEG massimo: 16.43%.

Cessione del Quinto, come funziona?

Our articles image
In questo articolo:

  • Cessione del Quinto, come funziona?
  • Ma come si richiede?
  • Quanto “costa” la Cessione del Quinto?

La Cessione del Quinto è un tipo di prestito, ottenibile mediante la cessione di fino ad un massimo di un quinto della pensione o dello stipendio ad un istituto di credito. La Cessione del Quinto a volte è considerata la via più veloce per ottenere un prestito, senza dover preparare chissà quali documenti, insomma sia lo stipendio che la pensione sono entrate ricorrenti, quindi l’istituto di credito è più che disponibile a concedere prestiti senza appunto richiedere particolari garanzie, non sempre facili da trovare. Il pagamento della rata mensile viene effettuato direttamente sia dal datore di lavoro sia dall’ente pensionistico, insomma niente di più facile.

Presta attenzione però, stiamo pur sempre parlando di argomenti di tipo finanziario, leggi con attenzione tutte le informazioni e rileggile una seconda volta in caso avessi ulteriori dubbi. Ricorda, quando si parla di soldi, la prudenza non è mai troppa.

2 cose fondamentali

  • La Cessione del Quinto è un prestito che può essere richiesto da chiunque abbia un reddito derivante da pensione o stipendio. Non sono richieste particolari garanzie, in quanto il TFR è già una garanzia sul prestito. In Italia, fino alla scadenza del prestito, la richiesta di anticipo del TFR non è ammessa. Ricorda però che ci sono alcune eccezioni, ad esempio i pensionati titolari di pensioni sociali o di invalidità non possono accedere al prestito, inoltre la cessione non può durare più di 120 mesi. Un'altro piccolo dettaglio è che questo tipo di prestito può essere richiesto senza specificarne il motivo.
  • Nell’ultimo periodo, la Cessione del Quinto si è imposta come una valida alternativa al classico prestito finanziario, in quanto la richiesta può essere fatta senza dover perdere giornate a preparare documenti, documenti e ancora documenti. Insomma tanto tempo risparmiato. Per la Cessione del Quinto non sono richieste particolari garanzie.

Insomma, la Cessione del Quinto sembra essere una valida alternativa al prestito classico e potrebbe tornare utile in svariate situazioni, infatti in Italia le richieste di Cessione del Quinto sono aumentate del 15-20% con un numero di domande davvero alto, entro la fine del 2019 dovrebbero essere all’incirca 500.000 per un valore di oltre 7 miliardi di euro. Si, grandi numeri che non accennano a diminuire. Il trend positivo si è iniziato nel 2014, insomma nel periodo di ripresa, le aziende hanno rincominciato ad assumere, e di conseguenze le persone sono tornate a richiedere prestiti.

Ma come si richiede?

I documenti necessari per richiedere la Cessione del Quinto sono:

  • Documentazione anagrafica (documenti di identità, codice fiscale, ecc)
  • Cedolino di pensione, per appunto i richiedenti titolari di pensioni.
  • Copia delle ultime due buste paga, per i lavoratori dipendenti.
  • Documento che attesti il TFR maturato dal giorno dell’assunzione fino alla data di richiesta del prestito.

Il lavoratore dipendente deve firmare una delega che autorizzi il datore di lavoro a pagare mensilmente la rata del prestito tramite trattenuta dallo stipendio. Anche per i pensionati, il procedimento è simile, ovvero occorre che, l’ente pensionistico riceva la richiesta di sottoscrizione di un prestito Cessione del Quinto. Sarà poi compito dell’istituto di credito, verificare lo stato della richiesta e procedere di conseguenza con l’erogazione del prestito.

Quanto “costa” la Cessione del Quinto?

Da qualunque prospettiva la guardiamo, la Cessione del Quinto rimane sempre e comunque un prestito finanziario e, come qualsiasi prestito, ha un “costo” espresso negli interessi che il debitore si impegna a restituire al creditore.

Nella Cessione del Quinto l’elemento che più determina gli interessi è l’età, ad esempio un over 75 potrebbe arrivare a pagare anche il 10% su un prestito inferiore a 15 mila euro. Un under 59 invece potrebbe pagare all’incirca il 7 % su un prestito che non superi i 20 mila euro. Insomma è bene pensarci molto bene prima di intraprendere richieste formali. Ma vediamo nel dettaglio i costi precisi.

  • TAEG, tasso annuale effettivo globale, è il tasso che esprime il costo effettivo degli interessi sul prestito.
  • Assicurazione, sempre obbligatoria per tutelare la linea di credito, in caso di perdita del lavoro o di eventuali imprevisti.
  • Spese accessorie, non sempre previste. Verificare sempre che le condizioni espresse siano supportabili e che non ci siano costi nascosti.

Tempi

La Cessione del Quinto può racchiudere molti pregi ed alcuni difetti, ma i tempi di elaborazione della pratica sono veramente istantanei, le comunicazioni avvengono esclusivamente online, la documentazione inviata tramite email ed eventuali comunicazioni istituzionali tramite PEC, in meno di 5 giorni la pratica può dichiararsi conclusa.

Insomma la Cessione del Quinto risponde ad un’esigenza molto semplice, si può riuscire ad avere in poco tempo una piccola cifra in tempi brevi, in genere la richiesta non supera i 10 mila euro.

Da ricordare:

  • È possibile restituire il prestito in un’unica rata, con l’aggiunta di una penale.
  • Leggi attentamente tutte le condizioni, incluse postille. Insomma, sii sicuro di aver compreso tutto.

Ma quindi conviene davvero la Cessione del Quinto? Tutto sommato si, in quanto è un prestito che viene concesso in tempi veloci, differenza non trascurabile, e non richiede una storia creditizia impeccabile.

Ecco fatto, adesso sarai veramente pronto a richiedere, o meglio prendere in considerazione la Cessione del Quinto.

Cessione del Quinto: trova la più conveniente!

Bene, dopo questa panoramica sulla Cessione del Quinto, ti chiederai come trovare la migliore, o meglio ancora, quella che si addice di più alle tue esigenze, vero? Beh, ecco la soluzione, Moneezy.

Moneezy è un comparatore di prestiti, tra i quali troviamo anche quello richiedibile tramite la Cessione del Quinto.

Comunque, per fare la migliore scelta, Moneezy cerca in una vasta lista di banche ed istituzioni finanziare che offrono il prestito e ve li elenca, dal più conveniente al meno utile, per ciò non dovrete far altro che selezionare alcuni parametri e Moneezy effettuerà la ricerca, facendovi risparmiare davvero molto tempo, insomma le banche in Italia non sono proprie poche…


Alcune cose da sapere prima di richiedere un prestito online

Our articles image
Lo sapevi che…

In Italia negli ultimi due anni la domanda di prestiti online è aumentata del 26 %. Fonte: Banca d’Italia.